cliccare per visualizzare il menu

Provincia di Savona

Domande&Risposte

Domanda 1

Si chiede conferma che quanto indicato nell’oggetto dell’appalto relativamente alla gestione dell’attività di riscossione coattiva è un refuso in quanto, come specificato all’art 3, lettera z), l’impresa aggiudicataria dovrà solamente provvedere alla predisposizione dei ruoli esattoriali.

Risposta

Si conferma che trattasi di refuso: l’attività di riscossione coattiva non è compresa nell’oggetto dell’appalto.

Domanda 2

  1. Si richiede conferma che le spese di notifica cartacea (postalizzazione) degli Atti Giudiziari/raccomandate A.R. siano compresi nella base d'asta indicata.
  2. Nel caso in cui le spese postali NON siano ricomprese nella base d’asta, si chiede di conoscere i criteri con cui verrà selezionato l’operatore postale, in considerazione del fatto che la vigente normativa di settore non consente di delegare all’aggiudicatario della gara la scelta del soggetto che sarà incaricato della notifica. Nel nuovo scenario, infatti, con particolare riferimento al servizio di notifica a mezzo del servizio postale, la Stazione Appaltante deve poter individuare la migliore offerta sul mercato tra gli operatori aventi titolo e, dunque, lo specifico servizio di cui trattasi deve essere oggetto di assegnazione diretta, senza che ne possa essere demandata l’acquisizione al soggetto aggiudicatario sulla base di criteri discrezionali, non definiti dalla stazione appaltante.;
  3. se, invece, le spese postali per la notifica sono incluse nella base d’asta si chiede di confermare che la licenza individuale speciale sia un requisito di partecipazione alla gara.

Risposta

Si conferma che le spese di notifica non sono ricomprese nella base di gara.
L’operatore postale incaricato della notifica sarà selezionato dal Comune con separato affidamento nel rispetto dell'art. 36 del DLgs 50/2016 smi.

© 2021 Provincia di Savona · Sito realizzato e gestito dal Servizio Sistema Informativo · Crediti · Dichiarazione di Accessibilità