cliccare per visualizzare il menu

Provincia di Savona

Domande&Risposte

Domanda 1

Aprendo il file "istanza.odt" mi pare che il contenuto sia incompleto. Potete verificare?

RISPOSTA

Il contenuto del file è completo e deve essere copiato e incollato su carta intestata e compilato con l'indicazione della forma di partecipazione (es.: forma singola, RTI, RTP, ecc.).

Domanda 2

Richiesta chiarimenti punto 7.1.2 punto c) del disciplinare di gara.

Stante che al capo IV punto 2.2.2.1 lettera c le Linee guida ANAC n.1 di attuazione del D.Lgs. 50/2016 indicano, in ordine ai requisiti di partecipazione "all’avvenuto svolgimento negli ultimi dieci anni di due servizi di ingegneria e di architettura, di cui all’art. 3, lett. vvvv) del codice, relativi ai lavori appartenenti ad ognuna delle classi e categorie dei lavori cui si riferiscono i servizi da affidare, individuate sulla base delle elencazioni contenute nelle vigenti tariffe professionali, PER UN IMPORTO TOTALE non inferiore ad un valore compreso fra 0,40 e 0,80 volte l’importo stimato dei lavori cui si riferisce la prestazione..." si chiede conferma se è necessario possedere minimo due servizi di importo CIASCUNO non inferiore a 750000€ come riportato al punto indicato all'oggetto.

RISPOSTA

Come da disciplinare, i due servizi di punta da indicare devono complessivamente raggiungere l'importo totale di euro 750.000 per la categoria E19.

Domanda 3

In relazione alle caratteristiche che deve avere la relazione ”criterio B CARATTERISTICHE METODOLOGICHE”, citando il disciplinare di gara a pagina 6, la stazione appaltante richiede che la relazione sia “costituita da un numero massimo di 6 schede/cartelle di formato A4 (intendendosi per scheda o cartella un foglio A4 scritto su entrambe le facciate), scrittura times new roman – carattere 12 ( o corrispondente), eventuale copertina è esclusa dal conteggio delle cartelle. Si precisa che le cartelle possono essere compilati con scritti, immagini, e/o grafici, sempre entro il limite di numero massimo di 5 cartelle/schede sopra specificato”.

Si chiede di specificare il numero massimo delle cartelle, poiché in una prima parte si parla di 6 cartelle e poi di 5.

Inoltre, trattandosi di una consegna telematica, si chiede di confermare che il fatto di intendere una cartella come “un foglio A4 scritto su entrambe le facciate” sia da intendersi come il raddoppiamento delle pagine.

RISPOSTA

La relazione di cui al criterio B – “Caratteristiche metodologiche” dovrà essere composta da un numero massimo di 12 pagine in formato elettronico pdf corrisponenti a n. 6 schede/cartelle di fogli A4 scritti su entrambe le facciate. La eventuale copertina è esclusa dal conteggio.

Domanda 4

Segnalo che nel disciplinare e nei relativi allegati le formule per calcolare i punteggi dell'offerta economica (punteggio offerta C*20) non rispecchia il massimo punteggio ottenibile, ovvero 30.

RISPOSTA

Si conferma in quanto trattasi di refuso.

Conformemente a quanto indicato dall'ANAC con gli “Indirizzi generali sull'affidamento dei servizi attinenti all'archiettura e all'ingegneria” (Linee Guida n. 1, di attuazione del D.Lgs. 18 aprile 2016, n. 50, aggiornate con delibera del Consiglio dell'Autorità n. 417 del 15/05/2019), come indicato nel Disciplinare di gara, i 100 punti da attribuire a ciascuna offerta validamente presentata saranno ripartiti nel modo seguente:

  • criterio a) “Merito tecnico - Professionalità e adeguatezza dell'offerta”: 40 punti (di cui: sub-criterio a.1 25 punti; sub-criterio a.2 15 punti)
  • criterio b) “Caratteristiche metodologiche”: 25 punti;
  • criterio c) “Offerta tempo ”: 5 punti;
  • criterio d) “Offerta economica”: 30 punti.

Conseguentemente, ferme e richiamate integralmente le formule di attribuzione del punteggio per l'offerta tecnica e per l'offerta tempo, l'attribuzione del punteggio relativo all'offerta economica avverrà in applicazione del metodo bilineare, dopo aver calcolato la media aritmetica dei valori delle offerte (percentuale di ribasso) di tutti i concorrenti ammessi alla gara, secondo la seguente formula:

(per A <= A soglia) C = X*A / A soglia
(per A > A soglia) C = X + (1,00 - X)*[(A – A soglia) / (A max – A soglia)]
Punteggio offerta = C * 30

dove:

A = valore dell’offerta (percentuale di ribasso) del concorrente
<= significa minore o uguale
> significa maggiore
A soglia = media aritmetica dei valori delle offerte (percentuale di ribasso) dei concorrenti
C = coefficiente attribuito al concorrente
X = 0,90
A max = valore dell’offerta (ribasso) più conveniente.
–* segno moltiplicatore

Domanda 5

L'archeologo deve essere indicato obbligatoriamente tra i soggetti facenti parte la composizione del soggetto concorrente?

RISPOSTA

Si, si conferma. Lo svolgimento delle attività di cui all'art. 25 del Dlgs. n. 50/2016 (verifica preventiva dell'interesse archeologico) dovrà essere eseguito da tecnico abilitato iscritto negli appositi elenchi ministeriali e dovrà essere presente nella composizione del soggetto concorrente.

Domanda 6

Qualora due professionisti abbiano eseguito un lavoro la cui totalità dell'importo sia superiore alla soglia di 750.000 € e questi professionisti si ripropongano come RTP per questa gara, il lavoro in oggetto è valido alla fine della qualificazione e si può quindi identificare come unico servizio con importo superiore a 750.000€ oppure si devono identificare le singole quote dei professionisti coinvolti?

RISPOSTA

In caso di RTP orizzontale,il possesso dei due servizi di punta relativi alla singola categoria e ID deve essere dimostrato da un solo soggetto del raggruppamento o, in alternativa, può essere dimostrato da due componenti diversi del medesimo RTP, posto che il divieto di frazionamento riguarda il singolo servizio di ogni “coppia” di servizi (cfr. p.to 7 della Nota illustrativa al Bando tipo n. 3 e Chiarimento relativo al divieto di frazionamento dei due servizi di punta pubblicato sul sito dell’Autorità il 19 novembre 2018). Invece, in caso di RTP verticale, ciascun componente deve possedere il requisito dei due servizi di punta in relazione alle prestazioni che  intende eseguire, fermo restando che il mandatariodeve possedere i due servizi attinenti alla prestazione principale.

Domanda 7

Relativamente alla precisazione riportata nel paragrafo "ATTENZIONE:" al punto relativo al numero massimo consentito di schede/cartelle, si chiede cortesemente di precisare quanto segue. Laddove è scritto "si precisa che le cartelle possono essere compilate con scritti, immagini e/o grafici, sempre entro il limite di numero massimo di 5 cartelle/schede sopra specificato" è da intendere che tali scritti, immagini e/o grafici sono parte delle 6 cartelle/schede della relazione oppure è da intendere che tali scritti, immagini e/o grafici possono essere aggiunti, nel numero massimo di 5 cartelle/schede, alla suddetta relazione.

RISPOSTA

Si rimanda alla risposta del quesito FAQ3

Domanda 8

Abbiamo visto la precisazione comunicata attraverso FA su Sintel del 11/10/2019 in cui si modifica la composizione del soggetto concorrente:
FAQ n. 5 
"domanda: L'archeologo deve essere indicato obbligatoriamente tra i soggetti facenti parte la composizione del soggetto concorrente?
risposta
Si, si conferma. Lo svolgimento delle attività di cui all'art. 25 del Dlgs. n. 50/2016 (verifica preventiva dell'interesse archeologico) dovrà essere eseguito da tecnico abilitato iscritto negli appositi elenchi ministeriali e dovrà essere presente nella composizione del soggetto concorrente."

Facciamo presente che la modifica apportata, a soli 5 giorni dalla scadenza, risulta sostanziale per i concorrenti. Infatti, la figura dell'archeologo richiesta, difficilmente è iscritta all'ANAC ed al relativo portale AVCPass (necessario per la produzione del PASSOE) ed in possesso di firma digitale.

Partecipando in Raggruppamento Temporaneo di Professionisti chiediamo quindi di sapere:

  1. Se l'archeologo deve essere membro del raggruppamento temporaneo oppure deve essere indicato in sede di gara come componente l'esecuzione delle mansioni che saranno affidate.
  2. In caso ciò non sia possibile, chiediamo alla Stazione Appaltante di posticipare di 15 giorni la scadenza della gara, o comunque di un tempo congruo per potere assolvere alla precisazione intervenuta con la FAQ n. 5. Facciamo presente che, se non venisse prorogato il termine di scadenza, vi sarebbero i presupposti per chiedere l'annullamento della gara stessa, perché la modifica risulterebbe sostanziale e discriminatoria per la partecipazione dei singoli concorrenti.

Risposta

Come previsto dall'art. 7.1.1. del disciplinare di gara, all'art. 2 del capitolato speciale d'appalto nonché nell'Allegato 3 – Requisiti di ammissione e partecipazione alla gara, ai fini della partecipazione alla procedura è necessaria la presenza nella propria compagine del professionista per lo svolgimento delle attività di cui all'art. 25 del DLGS 50/16 s.m.i. che deve essere iscritto negli appositi elenchi ministeriali quali tecnico archeologo abilitato.

Come già ampiamente sottolineato nella FAQ1 nonché nella nota di precisazione al disciplinare rispettivamente pubblicati sia sulla piattaforma Sintel tra la documentazione di gara che sul sito internet della provincia, il riferimento alla figura del geologo presente a pagina 8 del  disciplinare deve considerarsi quale mero refuso presente nel testo posto che da nessuna altra parte viene mai menzionata la figura del geologo poiché del tutto irrilevante rispetto all'oggetto dell'affidamento.
Tale circostanza peraltro non determina alcuna modifica sostanziale giacché i requisiti di accesso alla gara (tra i quali figura la presenza dell'archeologo) restano i medesimi, né parimenti può essere qualificata come discriminatoria dal momento che, a contrario, viene radicalmente eliminata la figura del geologo, di fatto “alleggerendo” la compagine richiesta ai fini della partecipazione alla gara.

Quanto alla ipotizzata mancata produzione del PassOE, richiamando la consolidata giurisprudenza sul punto, si rileva che al fine della partecipazione alla gara è sufficiente che entro il termine di scadenza per la presentazione dell'offerta, sia stata effettuata e perfezionata la registrazione su AVCPass, ben potendo il PassOE essere prodotto anche in un momento successivo a seguito di richiesta della Stazione Appaltante. Ai fini della partecipazione alla gara è quindi sufficiente che il raggruppamento compili l'istanza di partecipazione indicando i componenti del gruppo e proceda con la registrazione.

Quanto alla firma digitale, si rileva tale dispositivo è ormai richiesto dal legislatore pressochè per ogni attività (una su tutte per la fatturazione elettronica alla PA) e che, proprio con riferimento alla partecipazione alle gare d'appalto, tutta la documentazione relativa all'offerta (busta amministrativa, tecnica, economica, tempo) dovrà essere caricata sulla piattaforma previa sottoscrizione digitale dei documenti e che, in caso di partecipazione plurisoggettiva, la firma dovrà essere apposta da tutti i partecipanti al raggruppamento.

Domanda 9

Chiedo chiarimenti circa le schede relative al criterio a - merito tecnico, nel disciplinare si menziona il limite massimo di tre schede/servizi (+eventuale copertina).

Durante il caricamento dei files sul portale la procedura per i due sub.criteri a1 (progettazione) e a2 (sicurezza e direzione lavori) sono separati, pertanto sono a chiedere se:

  • è obbligatorio presentare solo tre schede/servizi all'interno delle quali esplicitare i due differenti sub.criteri e caricare le medesime schede due volte nei relativi slot (a.1. e a.2)
  • è possibile presentare tre schede per ogni subcriterio (ovvero 3 servizi per a1 e tre servizi per a2, quindi 6 servizi in tutto)
  • è possibile presentare tre progetti in tutto, spiegati in maniera differente relativamente ai due sub.criteri e caricare le relative schede nei due diversi slot.

Data la prossimità della data di scadenza e l'evidenza di questo aspetto solo al termine delle modalità di caricamento vi chiedo gentilmente una rapida risposta.

Risposta

Si conferma che il concorrente deve procedere al caricamento seguendo la terza opzione prospettata ovverosia “presentare tre progetti in tutto, spiegati in maniera differente relativamente ai due sub.criteri e caricare le relative schede nei due diversi slot”.

© 2019 Provincia di Savona · Sito realizzato e gestito dal Servizio Sistema Informativo · Crediti