cliccare per visualizzare il menu

Provincia di Savona

Domande&Risposte

Domanda 01

Si chiede cortesemente di precisare se “il progettista degli interventi di riqualificazione energetica dell’impianto elettrico, interno od esterno all’organizzazione dell’offerente,” richiesto al punto III.2.3) Capacità tecnica, punto A) possa essere indicato e/o associato dal concorrente.

Risposta

Se il progettista è un dipendente dell’operatore economico concorrente, lo stesso deve essere solo ‘indicato’.
Se il progettista non è un dipendente, ma opera quale libero professionista che collabora con l’operatore economico concorrente, il progettista può essere associato nella costituenda ATI (mandante) oppure essere indicato quale impresa/professionista ausiliare in avvalimento.

Domanda 02

Relativamente al requisito di capacità tecnica richiesto al punto III.2.3 lett. A, si chiede di confermare che il progettista degli interventi di riqualificazione energetica dell’impianto elettrico possa coincidere con il progettista illuminotecnico in possesso dei requisiti richiesti dal Bando.

Risposta

In riferimento al quesito posto, i requisiti che le due figure devono possedere è contenuto sia nel bando di gara sia nel DM 27/09/2017 applicabile al presente bando.
Nulla esplicitamente esclude che le due figure professionali possono coincidere nella stessa persona se tutti i rispettivi requisiti sono rispettati e posseduti cumulativamente per le due attività, salvo ogni altro requisito prescritto dalla norma speciale, dal codice dei contratti e dalla lex specialis di gara.

Domanda 03

In relazione alla partecipazione all'appalto in oggetto sottoponiamo alla vostra cortese attenzione il seguente chiarimento: relativamente al requisito richiesto al punto III.2.2.B Capacità Economica e Finanziaria del Bando di Gara, si chiede se per "Fatturato specifico minimo complessivo degli ultimi tre anni antecedenti la data di pubblicazione del bando di gara per interventi di efficientamento energetico di Impianti di Illuminazione Pubblica, così come definito dalla direttiva 2012/27/UE, di importo non inferiore € 466.722,99 (pari al doppio del valore del canone annuale dell'affidamento)" si intendano referenze relative a Servizi di illuminazione pubblica comprendenti la realizzazione di interventi di efficienza energetica e di adeguamento normativo.

Risposta

Si conferma che per fatturato specifico si intende il fatturato generato, nel periodo di riferimento, riguardante prestazioni e servizi relativi ad interventi di efficienza energetica e di adeguamento normativo di impianti di pubblica illuminazione.

Domanda 04

Consistenze
Qualora in fase di sopralluogo sia stato rilevato un numero di quadri elettrici e/o punti luce diverso rispetto a quanto riportato nella documentazione di gara, si chiede se il consumo di tali apparecchiature verrà tenuto in conto mediante l’applicazione della formula riportata nell’allegato A allo schema di contratto (pagina 2 in fondo) .

Risposta

Ai fini della partecipazione alla procedura aperta e della redazione dell’offerta tecnica si faccia riferimento ai consumi di baseline di cui alla documentazione di gara. Successivamente all’aggiudicazione e nel corso di esecuzione del contratto, i consumi reali derivanti da rilievi e/o approfondimenti successivi, saranno tenuti in considerazione con l’applicazione della formula citata di cui all’Allegato A allo schema di contratto.

Domanda 05

Relazioni di cui agli articoli 4.3.2. e 4.3.3
Con riferimento agli artt. 4.3.2 e 4.3.3 del disciplinare si chiede di confermare che

  • il numero di pagine massimo fissato per le relazioni richieste deve comprendere la totalità dei comuni e non ogni singolo comune
  • per “facciate fronte/retro” sin intende “singole facciate”

Risposta

Si conferma che la relazione è unica per tutti i comuni anche se nulla esclude che la proposta migliorativa possa svilupparsi ‘su misura’ per ciascun comune
Si conferma che per “facciate fronte/retro” sin intende “singole facciate”

Domanda 06

Piano economico finanziario
All’art. 4.4.7 del disciplinare si riporta:
il PEF dovrà essere, a pena esclusione, asseverato da uno dei soggetti indicati all’art. 183 comma 9 del d.lgs. 50/2016
A tale proposito si chiede di confermare che:

  • nella busta C devono essere inseriti tre distinti PEF relativi ciascuno ai tre comuni
  • nella medesima busta C deve essere inserito un PEF “riepilogativo” dei tre suddetti PEF
  • l’asseverazione è necessaria solo per PEF “riepilogativo” e non per i tre PEF distinti

Risposta

Nella Busta C va inserito un unico PEF relativo ai tre comuni. Esso va asseverato da uno dei soggetti indicati all’art. 183 comma 9 del d.lgs. 50/2016.

Domanda 07

Fornitura energia elettrica
Avuto riguardo all’oggetto dell’affidamento e quindi del contratto, come individuato e descritto agli articoli 1 e 6 del Capitolato Speciale, nonché all’articolo 2 del Contratto Attuativo, avuto riguardo altresì agli obblighi in capo al Comune di cui all’articolo 7 del Contratto Attuativo, si chiede a Codesta Spett.le Amministrazione di confermare:

  • che è escluso, tra i servizi a carico del Concessionario, il servizio di fornitura dell’energia elettrica per il funzionamento degli Impianti di Pubblica Illuminazione, e che pertanto i costi relativi all’acquisto e fornitura di energia elettrica sono esclusi dalle obbligazioni del Concessionario;
  • che sono a carico del Comune le attività e/o costi relativi ad eventuali volture, nonché variazioni contrattuali o altre attività e relativi costi connessi con la fornitura di energia elettrica.

RISPOSTA

Si conferma che il servizio posto in gara non include la fornitura dell’energia elettrica e si conferma che sono a carico del Comune le attività e/o costi relativi ad eventuali volture, nonché variazioni contrattuali o altre attività e relativi costi connessi con la fornitura di energia elettrica.

Domanda  08

Canone C2 durante il “periodo di osservazione”
L’art. 1.2 Canone C.2 dell’Allegato A allo Schema di Contratto Attuativo – Calcolo Canone, riporta la formula di calcolo del Canone C2 (pagina 1), ovvero del canone per gli interventi che generanno risparmio energetico:
Si chiede di chiarire se la formula sopra riportata si applichi anche per il calcolo del Canone C2 durante il “periodo di osservazione” e fino alla data del collaudo degli Interventi. Qualora non dovesse applicarsi, si chiede di precisare le modalità con cui il canone C2 sarà calcolato nel predetto periodo.

Risposta

Si conferma che la medesima formula si applica anche durante il periodo di osservazione

Domanda 09

Commissione di verifica
L’art. 14 del contratto attuativo riporta:
I costi annui relativi al funzionamento della Commissione saranno, pari a circa l’1% del Canone annuo per Commissario e saranno a carico del Concessionario, che provvederà al rimborso dei costi sostenuti dal Comune, previa comunicazione da parte dello stesso dell’ammontare delle spettanze. Il Comune garantirà l’applicazione di tariffe di mercato per l’esecuzione dei rispettivi compiti da parte degli esperti nominati. A tale proposito, si chiede di indicare i costi che i concorrenti devono indicare nel proprio PEF.

Risposta

Ai fini del PEF da produrre in sede di offerta, l’operatore potrà indicare il costo pari all’1% del canone annuo proposto con la propria offerta tecnica ed economica.

Domanda 10

Finanziamento degli interventi.
Si chiede di confermare che:

  • la scelta delle modalità di finanziamento degli interventi (capitali propri, finanziamento tramite terzi, attivazione linee di credito, …) è a discrezione dell’Aggiudicatario, e che quindi l’attivazione di qualsivoglia finanziamento e/o del finanziamento BEI anche tramite il Finanziamento Intermediato costituisce esclusivamente una facoltà in capo all’Aggiudicatario medesimo;
  • qualora l’Aggiudicatario intendesse attivare una linea di credito, lo stesso Aggiudicatario non è vincolato rispetto alla linea di credito predisposta dalla BEI.

Risposta

E’ facoltà dell’aggiudicatario avvalersi del Finanziamento BEI messo a disposizione alle condizioni dettate dall’Istituto finanziario europeo. Non vi è alcun vincolo alla linea di credito BEI.

© 2019 Provincia di Savona · Sito realizzato e gestito dal Servizio Sistema Informativo · Crediti