Autorizzazione alle imprese di autoriparazione per l’esecuzione delle revisioni

Il Decreto Legislativo 30 aprile 1992 n° 285 "Nuovo Codice della Strada" articolo 80 comma 8 ha stabilito che le revisioni periodiche dei veicoli a motore capaci di contenere al massimo 16 persone compreso il conducente, ovvero con massa complessiva a pieno carico fino a 3,5 t possono essere effettuate da imprese di autoriparazione che svolgono la propria attivita' nel campo della meccanica e motoristica, carrozzeria, elettrauto e gommista ovvero da imprese che, esercendo in prevalenza attività di commercio di veicoli, esercitino altresi con carattere strumentale o accessorio, attività di autoriparazione. Le revisioni possono inoltre essere effettuate dai consorzi o società consortili, anche in forma cooperativa, appositamente costituiti tra imprese iscritte ognuna almeno in una diversa sezione del medesimo registro, in modo da garantire la copertura di tutte e quattro le sezioni.

Dirigente: 
Servizio o Ufficio: 
Norme di riferimento: 
  • art. 80, D. L.gs. 30-04-1992, n. 285 “Nuovo codice della strada” e successive modificazioni ed integrazioni;
  • artt. 239, 240, 241 e Appendice X, D.P.R. 16-12-1992, n. 495 “Regolamento di esecuzione e di attuazione del nuovo codice della strada”,
  • D.M. 6-4-1995, n. 170;
  • D.M. 30-4-2003
Requisiti: 

I requisiti personali e professionali del titolare dell'impresa di revisione e del responsabile tecnico sono indicati all'art. 240 del D.P.R. 16-12-1992, n. 495 “Regolamento di esecuzione e di attuazione del nuovo codice della strada”
I consorzi o le società consortili, anche in forma cooperativa, devono specificatamente soddisfare i requisiti di cui all'art. 239, comma 4 e seguenti, del D.P.R. 495/1992

Modalità di richiesta: 

richiesta, come da modello allegato, scaricabile dal sito internet

Documentazione da allegare: 

quella indicata nella richiesta scaricabile dal sito internet

Spese da sostenere: 

eventuali marche da bollo (16 euro) indicate nella modulistica;
Dal 1° gennaio 2011, contributo per spese di istruttoria: - Euro 50,00 per rilascio autorizzazione - Euro 30,00 per variazioni successive al rilascio dell'autorizzazione Tramite bollettino sul conto corrente postale n 288175 intestato a "Provincia di Savona - Servizio Tesoreria" o bonifico sul conto corrente postale, Codice Iban IT69M0760110600000000288175, con la seguente causale “Servizio Trasporti - Capitolo 8400”

Per questo procedimento è disponibile il pagamento on-line. Questo servizio permette il pagamento a favore della Provincia senza costi aggiuntivi.
Clicca qui per accedere al servizio
Modalità di conclusione: 

Atto dirigenziale

Termine di conclusione: 

30 giorni dal ricevimento del parere da parte del Direttore Provinciale del Dipartimento Trasporti Terrestri

Note: 

Le imprese di revisione autorizzate devono richiedere, tempestivamente, preventiva autorizzazione, per gli adempimenti conseguenti, relativa al trasferimento della sede; alla sostituzione/inserimento/cessazione del responsabile tecnico ed ad ogni modifica societaria

Data di aggiornamento: 
Ven, 05/08/2016