Cosseria

Stemma del Comune
Centro agricolo del versante settentrionale dell'Appennino Ligure, fu fondato in una posizione strategica sulla dorsale che separa l'alta valle delle due Bormida. Compreso nella marca aleramica, fu possesso di Bonifacio del Vasto dal 1091, passò ai marchesi di Clavesana (secolo XII) e successivamente ai Del Carretto. Un tempo vi sorgeva un importante castello medievale, il "Castrum Crucis Ferraee" a controllo di un vastissimo territorio, Cossèria divenne così una formidabile vedetta sulla val Bormida e un punto di passaggio obbligato fra Piemonte e Liguria. Conteso più volte a metà del Cinquecento venne demolito per ordine del Commissario imperiale per prevenire l'occupazione francese, anche se continuò a ospitare guarnigioni e soldati di passaggio. Oggi si possono ancora ammirare la porta di accesso, una parte delle mura di cinta e delle strutture murarie, a guardia del valico di Montecala. Queste alture furono scenario della omonima battaglia napoleonica.

Frazioni

Lidora

Giorno festivo

24 agosto

Patrono

San Bartolomeo

Comune di Cosseria

Tenuta e Castello di Quassolo
Telefono: 
019519608
Posta elettronica certificata: 
Superficie: 
13.73 km²
Popolazione: 
1080
Densità: 
79 abitanti/km²
Altitudine minima: 
340 m slm
Altitudine massima: 
697 m slm

Torna indietro