Imposta Provinciale di Trascrizione - IPT

Normativa: Art. 56 del D. Lgs 15/12/97 n. 446

L'imposta è applicata sulle formalità di trascrizione, iscrizione ed annotazione dei veicoli richieste al Pubblico Registro Automobilistico (PRA), sulla base di apposita tariffa, determinata con decreto del Ministero delle Finanze in data 27.11.98 n. 435, il quale stabilisce le misure per tipo e potenza dei veicoli, con possibilità di aumento, ai sensi dell’art. 56 del D. Lgs.vo 446/97, come modificato dall’art. 1 comma 154 della finanziaria 2007, fino ad un massimo del 30%.

L'art. 1 comma 12 del D.L. 138/2011 (convertito in legge, con modificazioni, dalla legge 148 del 14/09/11) modificando la tabella allegata al richiamato decreto ministeriale 27 novembre 1998, n. 435, recante «Regolamento recante norme di attuazione dell'articolo 56, comma 11, del D.Lgs. 15 dicembre 1997, n. 446, per la determinazione delle misure dell'imposta provinciale di trascrizione», ha previsto, dalla data di entrata in vigore della legge di conversione, la soppressione della misura ridotta della tariffa per gli atti soggetti ad IVA, per i quali l'imposta provinciale di trascrizione è pertanto determinata secondo quanto previsto per gli atti non soggetti ad IVA.

Con atto della Giunta Provinciale del 25/11/2013 n° 194, l'aumento delle tariffe per l'anno 2014 è stato confermato nella misura del 30%. Gli adempimenti connessi all'attività di gestione dell'imposta sono affidati sino al 31/12/2014 all'ACI - ufficio provinciale di Savona, quale Concessionario del Pubblico Registro Automobilistico di Savona (D.C. 42 del 28/12/2009).

Il Decreto Legge 10 ottobre 2012, n. 174 all'articolo 9 c. 2 ha modificato l'articolo 56 del decreto Legislativo 15 dicembre 1997, n. 446, inserendo il comma 1 - bis, che prevede la destinazione del gettito dell'imposta alla Provincia ove ha sede legale o residenza il sogetto passivo, inteso come avente causa o intestatario del veicolo.
La Direzione Centrale dell'ACI ha emesso una circolare di chiarimento prot. 10820 del 22/10/2012 che prevede l'obbligo di allegare a tutte le formalità imponibili IPT una dichiarazione sostitutiva ex DPR 445/2000 per attestare la residenza/sede legale del soggetto passivo di imposta al fine di individuare correttamente la Provincia destinataria del gettito fiscale, nel caso in cui il soggetto passivo di imposta abbia residenza o sede legale in Provincia diversa da quella del soggetto intestatario al Pubblico Registro Automobilistico.
Si evidenzia che non è necessario allegare tale dichiarazione sostitutiva per le formalità che non sono soggette ad IPT, ad esempio formalità di radiazione, perdita di possesso, rientro in possesso, minivolture e formalità relative a motocicli (ad esclusione motoveicoli storici).
La dichiarazione sostitutiva per le persone giuridiche può essere sottoscritta sia dal Legale Rappresentante che da un institore o procuratore.