Fattura Elettronica verso la PA

Comunicazione ai fornitori della Provincia di Savona del Codice identificativo dell'ufficio destinatario della fatturazione elettronica ai sensi del DM n. 55 del 3 aprile 2013.

Il Decreto Ministeriale n. 55 del 3 aprile 2013, entrato in vigore il 6 giugno 2013, ha fissato la decorrenza degli obblighi di utilizzo della fatturazione elettronica nei rapporti economici con la Pubblica Amministrazione ai sensi della Legge 244/2007, art.1, commi da 209 a 214. In ottemperanza a tale disposizione, si rammenta che:
  • a decorrere dal 31/03/2015, i fornitori dell’Ente dovranno obbligatoriamente inviare la fattura esclusivamente in formato elettronico, secondo il formato di cui all’allegato A del citato DM n.55/2013, attraverso il Sistema di Interscambio (SdI) gestito dall’Agenzia delle Entrate;
  • trascorsi 3 mesi dalla suddetta data, questa Amministrazione non potrà procedere ad alcun pagamento, nemmeno parziale, sino alla ricezione della fattura in formato elettronico.
Per le finalità di cui sopra, l’articolo 3 comma 1 del citato DM n. 55/2013 prevede che l’Amministrazione individui i propri Uffici deputati alla ricezione delle fatture elettroniche inserendoli nell’Indice delle Pubbliche Amministrazioni (IPA).
Il Codice Univoco Ufficio è l’informazione obbligatoria della fattura elettronica e rappresenta l'identificativo univoco che consente al Sistema di Interscambio (SDI) di recapitare correttamente la fattura elettronica all'ufficio destinatario.
Si comunica, quindi, ai fini degli adempimenti decorrenti dal 31/03/2015 che i dati necessari alla Fatturazione Elettronica nei confronti della Provincia di Savona sono i seguenti:
  • Denominazione Ente: Provincia di Savona
  • Codice univoco Ufficio: UFLE29
  • Nome dell'ufficio : Uff_eFatturaPA
  • P.I. Provincia di Savona: 00311260095
Inoltre, ai sensi dell’art. 25 del D.L. n. 66/2014, al fine di garantire l’effettiva tracciabilità dei pagamenti da parta della Pubblica Amministrazione, le fatture elettroniche emesse verso la PA, dovranno riportare obbligatoriamente:
  • il codice identificativo di gara (CIG), tranne i casi di esclusione dall'obbligo di tracciabilità di cui alla Legge 136/2010;
  • il codice unico di progetto (CUP) in caso di fatture relative a progetti di investimento pubblico, manutenzione straordinaria, interventi finanziati da contributi comunitari e ogni nuovo progetto di investimento pubblico nei casi previsti dall'art. 11 della L. 3/2003.
Si precisa che la Provincia non potrà procedere al pagamento di fatture che non riportino i codici CIG e CUP qualora obbligatori.

Si evidenzia che l’Ente ha adottato il registro unico delle fatture, nel quale annota, entro 10 giorni dal ricevimento, le fatture o le richieste equivalenti di pagamento ai sensi dell'art.42 del D.L. n. 66/2014.

Ferme restando le indicazioni previste dall'art. 21 del Dpr 633/1972 e dall'art. 191 del Dlgs 267/2000, al fine di consentire il rispetto della scadenza dei pagamenti, la corretta tenuta del suddetto registro e il caricamento automatico della fattura nel sistema contabile e gestionale, le fatture elettroniche inviate a questo Ente devono riportare, le ulteriori informazioni da indicare nel tracciato elettronico della fattura, ed in particolare :

Il campo CodiceCommessaConvenzione blocco [2.1.2.5] deve essere valorizzato con il Numero di impegno di spesa (AAAA/numero impegno/sub)

L'amministrazione si riserva di non accettare, e quindi respingere, le fatture elettroniche che, seppure trasmesse tramite il SDI, non riportino correttamente l'indicazione del CIG, del CUP, dell'impegno di spesa, dei riferimenti IVA o altri dati necessari.

A completamento del quadro regolamentare, si segnala che l’allegato B “Regole tecniche” al citato DM 55/2013, contiene le modalità di emissione e trasmissione della fattura elettronica alla Pubblica amministrazione per mezzo dello SDI, mentre l’allegato C “Linee guida” del medesimo decreto, riguarda le operazioni per la gestione dell’intero processo di fatturazione. Pertanto si invita a consultare il sito www.fatturapa.gov.it nel quale sono disponibili ulteriori informazioni in merito alle modalità di predisposizione e trasmissione della fattura elettronica.

Si informa che l’art. 4 del DM 55/2013 dispone che il Ministero dell’economia e delle finanze predisponga gratuitamente a favore delle piccole e medie imprese abilitate al mercato elettronico (MEPA) un supporto informatico per la generazione delle fatture nel formato corretto e per la conservazione di tali documenti, nonché i servizi di comunicazione con il Sistema di Interscambio.

Informazioni ulteriori su questa agevolazione prevista per le piccole e medie imprese possono essere reperite sul sito internet www.fatturapa.gov.it.



La Provincia di Savona, in deroga alla legge, a far data 31 marzo 2015, accetterà fatture cartacee ESCLUSIVAMENTE emesse da soggetti privi di partita IVA. In tal caso il fornitore dovrà allegare anche l'autodichiarazione resa ai sensi del D.P.R. 445/2000 nella quale emerga tale situazione, come da fac simile allegato.

Servizio di Fatturazione Elettronica

Denominazione Ente: Provincia di Savona
Codice Univoco ufficio: UFLE29

URP - Ufficio relazioni con il pubblico