Appalto n. 1886 Servizio di Assistenza Legale, Amministrativa, Contabile, e Tecnica (cd. ‘ADVISOR...

Appalto n. 1886 Servizio di Assistenza Legale, Amministrativa, Contabile, e Tecnica (cd. ‘ADVISOR’) per l’attuazione del Programma di Investimento denominato “PROSPER - PROvince of Savona Pact for Energy and Renewables 2020"

Scaduto Giovedì, 1 Dicembre 2016
ATTENZIONE: Come da avviso allegato la scadenza è stata prorogata al 01/12/2016

Documentazione

È disponibile la seguente documentazione:

Aggiudicazioni ed avvisi

14/04/2017 - Esito

13/01/2017 - Verbale

23/12/2016 - Verbale

15/12/2016 - Avviso

15/12/2016 - Verbale

2/12/2016 - Verbale

2/12/2016 - Commissione aggiudicatrice

22/11/2016 - Avviso

FAQ

Domanda 1

Requisiti di capacità tecnica e professionale.
Si chiede se il concorrente possa dimostrare l’esperienza pregressa tramite lo svolgimento di servizi analoghi relativi all'attivazione e gestione di programmi cofinanziati dalla UE e dalla BEI, anche se non strettamente riferiti a contratti di prestazione energetica (EPC e O&M) con finanziamento tramite terzi;

Risposta

Il candidato deve attenersi ai requisiti del disciplinare e dichiarare il possesso dei requisiti di capacità tecnica e professionale dando indicazione dei servizi svolti attinenti all'oggetto della gara. E' competenza della commissione di valutazione nominata e non della stazione appaltante valutare l'attinenza o meno dei servizi svolti ai requisiti di capacità tecnica e professionale.

Domanda 2

Si chiede di avere chiarimenti in merito alla manleva richiesta, viste le limitazioni previste dalla normativa vigente, che potrebbero impedire il rilascio della garanzia provvisoria;

Risposta

Il quesito non è chiaro e preciso non essendo indicato il riferimento dell'articolato del disciplinare. Ad ogni buon conto la garanzia provvisoria afferisce alla partecipazione del candidato alla gara stessa mentre la malleva diventa rilevante solo in caso di aggiudicazione.

Domanda 3

Rispetto alla conoscenza della lingua inglese si chiede se il conseguimento di una “Graduation” presso una High school USA e successivo conseguimento di diploma universitario (Associate Degree) presso un college degli USA siano equiparabili agli attestati rilasciati da istituti riconosciuti in ambito europeo riconducibili al QCED;

Risposta

I titoli accademici -scolastici - universitari - conseguiti presso istituzioni riconosciute in Nazioni di lingua inglese sono ritenuti titoli equipollenti agli attestati indicati nel disciplinare.

Domanda 4

Si chiede di confermare che sia ammesso il ricorso all'avvalimento per comprovare il possesso della certificazione di qualità prevista dalla lex specialis.

Risposta

L'art.11 del disciplinare prevede la possibilità i soddisfare i requisiti di carattere economico, finanziario e tecnico (9.3 e 9.4) dei requisiti di un altro soggetto.

Domanda 5

Si chiede di confermare che le certificazioni attestanti il possesso dei requisiti (bilancio consolidato, fatture, certificazioni di fine lavori per gli incarichi analoghi già svolti) non sono necessari in fase di gara, ma saranno messi a disposizione della stazione appaltante nel caso di aggiudicazione e successiva verifica del possesso dei requisiti medesimi.

Risposta

Il disciplinare indica espressamente che il candidato deve dichiarare ai sensi del D.P.R. 28.12.2000 n. 445, (cd autocertificazione sotto le comminatorie di legge) i requisiti di partecipazione alla gara ed indica altresì quando è necessario presentare da subito la documentazione comprovante i requisiti richiesti (es. curriculum - attestato di conoscenza lingua inglese, fideiussioni ed altro).

Domanda 6

Si chiede di confermare che l'art. 7.1 del Capitolato d'Oneri “Responsabilità specifiche dell'aggiudicatario” - anche alla luce del fatto che l'estratto di cui all'Annex 1 del contratto sottoscritto con la BEI non prevede specifiche attività di contenzioso a carico dell'Advisor esterno – è da leggersi nel senso che la possibile
attività di assistenza alla Provincia nella gestione dell'eventuale contenzioso da parte dell'Advisor (con oneri a proprio carico) debba intendersi riferita esclusivamente ad eventuali ricorsi relativi all'aggiudicazione della/e gara/e per la scelta dell'ESCO affidataria delle procedure di riqualificazione energetica degli immobili e degli impianti di pubblica illuminazione della Provincia e dei Comuni aderenti all'iniziativa.

Risposta

Si conferma che la gestione dell’eventuale contenzioso da parte dell’Advisor riguarda il contenzioso che sorge direttamente in relazione al bando di gara ESCO predisposto dall’Advisor, pertanto, non solo il contenzioso che possa nascere all’esito di una aggiudicazione ma anche quando il bando stesso viene impugnato prima di qualsiasi aggiudicazione.

Domanda 7

Si chiede di confermare che la responsabilità professionale richiamata dall'art. 7.1 del Capitolato d'Oneri (con i connessi oneri di manleva) non debba intendersi come una responsabilità professionale avente caratteristiche diverse da quella prevista dalla normativa applicabile in relazione alle attività professionali di consulenza. Si chiede pertanto di conermare che la menzionata responsabilità acarico dell'Advisor, in conformità all'art. 2236 c.c., sia circoscritta unicamente all'attività direttamente svolta dall'Advisor stesso ai sensi del bando in oggetto e che eventuali profili onerosi/risarcitori connessi a tale attività possano essere validamente garantiti, come consuetudine, da apposita/e polizza/e, restando in ogni caso esclusi profili risarcitori ulteriori rispetto alla predetta responsabilità professionale tipica, quali, ad esempio, quelli concernenti eventuali condanne alle spese di lite a carico della Provincia e/o di altri enti, importi corrisposti a titolo transattivo, somme a titolo di risarcimento danni ad eventuali concorrenti che abbiano proposto ricorso, etc.

Risposta

Si conferma la responsabilità professionale tipica garantita dalla consueta copertura assicurativa.

Domanda 8

Si chiede di chiarire se l'attività di Advisory tecnico legale sarà richiesta anche in relazione ad affidamenti di gare Biomass Greenhouse, ad affidamenti di opere Micro-hydro, nonché di eventuali procedure ERDF (fermo restando che eventuali studi di fattibilità e/o studi di progettazione all'uopo necessari sono a carico di soggetti esterni dall'Advisor). In caso affermativo, si prega in ogni caso di fornire delucidazioni e dettagli sull'oggetto e sul perimetro delle predette attività tra cui, ad esempio, il numero di gare ipotizzate, gli edifici/impianti interessati dalle medesime, gli eventuali profili di sovrapposizione con altre procedure di affidamento.

Risposta

Si conferma che l’attività di Advisory comprende anche l’attività in relazione all’affidamento di gare Biomass Greenhouse, Micro-Hydro e eventuali ‘ERDF’ a valle degli studi di fattibilità eseguiti da terzi soggetto appositamente selezionati. Il dettaglio della consistenza, oggetto e perimetro emergerà solo a seguito degli studi di fattibilità mentre il numero di gare ipotizzabili ad oggi sono 3-4, principalmente incentrati sul Micro-Hydro.

Domanda 9

Si chiede di confermare che è possibile presentare una cauzione provvisoria anche senza autentica notarile – posto che si tratta di una previsione non richiesta dal d.Lgs 50/2016 e dal relativo art. 93 – tenuto anche conto del principio di tassatività delle cause di esclusione.

Risposta

Si applica l’art. 93 del D.Lgs n. 50/16 e si chiede al candidato di soddisfare i requisiti fissati dallo stesso articolo.