SUA.SV - Alassio - Appalto n. 107 – Servizio di gestione dei parcheggi a pagamento senza custodia...

SUA.SV - Alassio - Appalto n. 107 – Servizio di gestione dei parcheggi a pagamento senza custodia e servizi accessori, nel Comune di Alassio

In scadenza Lunedì, 4 Dicembre 2017

Documentazione

È disponibile la seguente documentazione:

Aggiudicazioni ed avvisi

9/11/2017 - Avviso

FAQ

Domanda 01

Specificare gli interessi derivanti dalla gestione del servizio oggetto del bando negli anni 2016-2015-2014, e nei primi nove mesi dell'anno 2017, specificando se al netto o al lordo di IVA.

Risposta

Ai fini della gara come esplicitato dall’art. 7 del capitolato il valore presunto di concessione, compresa la eventuale ripetizione del servizio analogo per ulteriori anni cinque, ai sensi dell’art.35 del Codice, nonché un periodo di mesi 6 di proroga tecnica a sensi art. 106 comma 11 del D.Lgs 50/2016 è pari ad € 6.921.580,99 (euro seimilioninovecentoventunmilacinquecentottanta/99). Risulta essere composto dal valore dei ricavi avuti nel quinquennio 2011-2016, così ripartiti: Anno I° €. 658.218,53; Anno II° €. 617.899,87; Anno III° €. 674.362,93; Anno IV° €. 677.019,35; Anno V° €. 668.490,27; periodo proroga tecnica € 329.599,09.

Il valore è al lordo dei canoni dovuti al Comune.

Domanda 02

Indicare l'importo del canone versato dal gestione per il servizio oggetto del bando negli anni 2016, 2015, 2014 e nei primi nove mesi dell'anno 2017, specificando se al netto o al lordo di IVA.

Risposta
  • importo canone 2014 euro 202.000,00 ivato
  • importo canone 2015 euro 202.000,00 ivato
  • importo canone 2016 euro 202.000,00 ivato
  • importo canone 2017 (nove mesi) euro 151.499,99 ivato
Domanda 03

A quali e quanti posti auto sono riferiti i suddetti incassi e canone, derivanti dal servizio in oggetto negli anni 2016, 2015, 2014 e quali erano le tariffe applicate nei tre esercizi, specificando se al netto o a lordo di IVA.

Risposta

Ai fini e per quanto attiene alla presente gara d’appalto è pertinente il dato degli stalli a pagamento ( n. 508) dove svolgere il servizio, come quantificati e dettagliati all’art. 10 del capitolato speciale d’oneri.
Ai fini e per quanto attiene alla presente gara d’appalto è pertinente l’importo delle tariffe (iva inclusa) come stabilite e dettagliate all’art. 13 del capitolato speciale d’oneri.

Domanda 04

Denominazione della ditta che ha gestito il servizio, in oggetto negli ultimi tre esercizi (2016, 2015, 2014) e nei primi nove mesi dell'anno 2017

Risposta

SCT SISTEMI CONTROLLO TRAFFICO srl corrente in Alassio Via Pasteur Luigi, 5

Domanda 05

Se per le aree oggetto della concessione sia dovuta la TARSU/TOSAP/TARES/TARI/TASI e/o altri tributi locali, presenti e futuri, oppure indicare l'importo dei tributi locale che dovessero intendersi applicabili, ed in caso affermativo di quantificarne l'importo relativo ad ogni singola area.

Risposta
  • TARSU/TARES/ TARI importo indicativo annuo € 10.955,00
  • COSAP importo annuo indicativo € 132.140,00
Domanda 06

Conferma che il sopralluogo obbligatorio di cui all'art. 7 del disciplinare possa essere effettuato da un dipendente del concorrente munito di delega.

Risposta

Il disciplinare di gara all’articolo 7.4 – 7.5 – 7.6 esplicita i soggetti che possono effettuare il sopralluogo in caso di singolo concorrente, in caso di raggruppamento temporaneo o consorzio ordinario, in caso di consorzio di cooperative, consorzio di imprese artigiane o consorzio stabile.

Domanda 07

Richiesta trasmissione prospetto riassuntivo con elencazione di tutti i dipendenti attualmente in forza al concessionario uscente, con per ognuno di essi specificate le seguenti informazioni: data di assunzione, tipologia di contratto applicato, orario contrattuale, retribuzione mensile, livello occupazionale, mansione ed eventuali sgravi contributivi (mobilità, sgravio triennale, apprendistato ecc.) e se al termine del rapporto con il loro attuale datore di lavoro verranno collocati in mobilità.

Risposta

Con riferimento alle disposizioni di cui all’art. 23 comma 16 del D.lgs 50/2016 ed in base ai dati riferiti dal concessionario cessante si indicano in n. 8 unità gli addetti ausiliari del traffico, a tempo indeterminato con CCNL loro applicato del settore Commercio- terziario - Servizi con inquadramento n. 1 unità IV livello n. 7 unità V livello.

Domanda 08

Con riferimento al Bando di Gara, pag.1 Corrispettivo del Servizio, si chiede di confermare che il valore presunto della concessione, relativa al quinquennio, è pari a € 6.921.580,99; corrispondente a un valore annuo di € 1.384.316,20.

Risposta

L’art. 6 del capitolato dettaglia e specifica la composizione del valore presunto della concessione che tiene conto delle disposizioni di cui all’art.35 del D.lgs 50/2016 e quindi contabilizza la eventuale ripetizione del servizio analogo per ulteriori anni cinque, nonché un periodo di mesi 6 di proroga tecnica a sensi art. 106 comma 11 del D.Lgs 50/2016.

Domanda 09

All’art. 19 pag. 24 del capitolato speciale d’oneri si elencano le funzioni specifiche che rimandano al DPR 250 secondo la norma 10772 del 4/2016 in considerazione del fatto che, alla data odierna non risultano prodotti omologati secondo tale norma sul sito internet del Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti, chiediamo se sarà possibile proporre anche varchi elettronici ZTL rispondenti al DPR 250 secondo la norma 10772 edizione 1998.

Risposta

La norma UNI 10772 ha subito alcune modifiche nel corso del 2016 in particolare in relazione ai criteri per il rilascio dell’omologazione. Come precisato verbalmente dalla Direzione generale per la sicurezza stradale – Div 2 – Circolazione stradale ed omologazione dei relativi dispositivi di regolazione e controllo presso il Ministero, le omologazioni rilasciate continuano a mantenere la propria validità e l’utilizzo di apparecchiature omologate secondo la norma UNI 10772 con i precedenti criteri viene comunque regolarmente autorizzato dal Ministero.

Domanda 10

Si chiede il monte ore settimanale di controllo degli ausiliari attualmente in servizio.

Risposta

Con riferimento e di interesse ai fini della presente gara d’appalto si significa che l’art. 20 del capitolato indica le condizioni minime di presenza in servizio del personale ausiliario in ogni giornata ed in ogni ora di esercizio dei parcheggi a pagamento. Resta all’organizzazione aziendale
definire in base ai CCNL di categoria ogni altro aspetto gestionale del personale, sulla scorta di quanto indicato dall’art.1 del disciplinare di gara ed anche ai fini dell’attribuzione del punteggio in sede di valutazione dell’offerta tecnica ( art. 3 punto 3.3 let c)

Domanda 11

In riferimento all’art 19 del capitolato, che descrive le specifiche tecnico funzionali per gli strumenti di controllo delle zone ZTL, si chiede: Varchi, telecamere ed altre apparecchiature che risultano già installati nei punti previsti dal capitolato di gara, specificando caratteristiche tecniche, ditta installatrice e l’intestatario del contatore di energia elettrica a cui sono allacciati;

Risposta
  • Varchi: VALICAR ZTL II - MAGGIOLI S.p.A.
  • Telecamere: AXIS 1365 RP - TECNOWORLD 2 srl
  • Telecamere: AXIS 1427 LE - TECNOWORLD 2 srl

Attraverso il sopralluogo come previsto all’art. 7 del disciplinare di gara potranno essere acquisiti ulteriori dettagli tecnici delle apparecchiature installate.
L’intestatario del contatore di energia elettrica è il Comune di Alassio.

Domanda 12

Nel sito F Via Don Minzoni incrocio Via Dante, ci risulta già installata nr. 1 telecamera, come richiesto nel capitolato di gara. Si chiede di specificare caratteristiche tecniche, ditta installatrice e l’intestatario del contatore di energia elettrica a cui sono allacciati. In allegato foto scattate in data 03/11/2017.

Risposta

Telecamera modello AXIS 1365 RP e AXIS 1427 LE, installate da Tecnoworld 2 srl.corrente in Albenga.
L’intestatario del contatore di energia elettrica è il Comune di Alassio.

Domanda 13

In corrispondenza del sito L Via Torino incrocio via Dante, risulta installata una centralina per la fibra ottica. Si allega una foto. Si chiede se è possibile collegare le telecamere richieste alla suddetta centralina invece del punto segnalato all’interno del capitolato, cioè presso il box sito presso l’incrocio tra via XX Settembre e  Via Torino.

Risposta

L’installazione alternativa proposta in quesito è consentita.

Domanda 14

E’ richiesto di specificare se i ricavi indicati all’art. 6 del capitolato sono al netto o al lordo dell’IVA.

Risposta

Le somme indicate all’art. 6 del capitolato sono da considerarsi comprensive di I.V.A.. A precisazione della risposta di cui alla Faq 1, la locuzione “ricavi” è da intendersi riferita agli “introiti”, al lordo dell’I.V.A., di cui all’art. 167, comma quarto, lettera b) del codice (elementi oggettivi di calcolo del valore della concessione).

Domanda 15

Con riferimento alle faq pubblicate sul sito della provincia di Savona al link http://www.provincia.savona.it/servizi-modulistica/bandi/appalto-suasv/5703, nelle domande nr. 2 e nr. 3, sono riportati gli incassi degli anni 2014, 2015, 2016 e 2017 ed è stato specificato che “ai fini e per quanto attiene alla presente gara d’appalto è pertinente l’importo delle tariffe (iva inclusa) come stabilite e dettagliate all’art. 13 del capitolato speciale d’oneri”. Contrariamente a quanto riportato, alleghiamo una foto scattata in data 03/11/2017 di un segnale presente nel comune di Alassio nel quale sono riportate le seguenti tariffe:
o   1,50 €/ora tariffa oraria ordinaria;
o   0,25 €/ora tariffa agevolata per possessori card residenti e card dipendenti.
Alla luce di quanto esposto si chiede di chiarire tale difformità.

Risposta

Quanto disciplinato dall’art. 13 del capitolato (tariffe) rientra e rispetta correttamente nel combinato disposto degli artt. 167 del D.lgs 50/2016, ai fini del calcolo del valore stimato della concessione ed art. 165 ai fini di assicurare l’equilibrio economico-finanziario della concessione. E’ competenza della Giunta entro i termini di approvazione del bilancio deliberare le nuove tariffe.

Domanda 16

Relativamente agli incassi per gli anni 2014,2015,2016 e 2017 si chiede di specificare in che % si riferiscono a tariffa ordinaria e a tariffa agevolata, e di indicare il numero di card residenti e card dipendenti emesse per ciascun anno.

Risposta

La richiesta attiene ad un dato statistico rinvenibile esclusivamente dall’esame dei documenti contabili dell’attuale concessionario uscente. L’art. 6 del capitolato indica, ai fini del computo del valore presunto di concessione, il dato complessivo per annualità dei ricavi conseguiti nel quinquennio 2011-2016.

Domanda 17

Relativamente alla COSAP, è prevista la devoluzione gratuita della strumentazione al Comune, che ne determina l’esenzione in base all’art. 49 c.1 lett. e) (”Sono esenti dalla tassa […] le occupazioni con impianti adibiti ai servizi pubblici nei casi in cui ne sia prevista, all’atto della concessione o successivamente, la devoluzione gratuita al comune o alla provincia al termine della concessione medesima”), come poi precisato anche dalla risoluzione del 27/11/1998 n. 179 - Min. Finanze - Dip. Entrate Fiscalità Locale Serv. II. Alla luce di quanto esposto si chiede un chiarimento su quanto indicato alla domanda nr. 5 delle FAQ pubblicate.

Risposta

Atteso che l’area interessata dal parcheggio appartiene al demanio del Comune, sussistono tutti i presupposti per applicare il COSAP. L’art. 63 del D.lgs 446/97 non prevede infatti alcuna esenzione per il caso in questione. L’applicazione è altresì esplicitamente prevista dall’art. 20 del vigente regolamento comunale disciplinante il COSAP.

Domanda 18

Si chiede conferma che i requisiti di capacità economico-finanziaria e tecnico-organizzativa possano essere posseduti, in caso di partecipazione in RTI, dal Raggruppamento nel suo complesso senza percentuali minime in capo agli associati.

Risposta

Non si conferma quanto in quesito affermato, rinviando alla previsione di cui all’art. 15, ultimo periodo del disciplinare di gara, che testualmente recita:

“ Nel caso di concorrenti costituiti ai sensi dell’art. 45, comma 2, lett. D). e) ed f), del Codice, i requisiti di capacità economico finanziaria e di capacità tecnica richiesti dal bando devono essere posseduti:

  • Nell’ipotesi di raggruppamento di tipo orizzontale dalla mandataria o da una impresa consorziata nella misura del 70% dell’importo delle prestazioni e la restante percentuale del suddetto requisito dovrà essere posseduta cumulativamente dalle mandanti o dalle altre fino alla concorrenza prevista del 100%
  • Nell’ipotesi di raggruppamento di tipo verticale, dalla mandataria nella categoria di prestazioni prevalente; nelle categorie accessorie ciascuna mandante possiede i requisiti previsti per l’importo delle prestazioni della categoria che intende assumere e nella misura indicata per l’impresa singola
Domanda 19

Si chiede inoltre se per quanto riguarda il requisito richiesto al punto 15.
a) “Iscrizione alla CCIAA per attività ricomprese nell’oggetto dell’appalto”, possa essere ammessa una società avente un oggetto sociale comprendente, tra le altre, anche attività di Facility anagement e in possesso degli ulteriori requisiti richiesti negli atti di gara.

Risposta

Il disciplinare di gara al punto 15 lettera a) (requisiti di ordine generale e idoneità professionale) richiede l’iscrizione nel registro della CC.I.AA. per attività comprese nell’oggetto dell’appalto. Come già evidenziato dall’ANAC e con riferimento alla consolidata giurisprudenza amministrativa in materia, “qualora un bando di gara richieda il requisito dell’iscrizione nel Registro delle imprese per “attività”, ciò deve intendersi quale attività specifica concretamente svolta dai concorrenti, tesa a garantire che i soggetti partecipanti abbiano acquisito un’esperienza nel settore interessato. Giova sul punto richiamare quanto chiarito dalla giurisprudenza in tema di oggetto sociale e attività effettivamente esercitata che non possono essere considerati come concetti coincidenti, atteso che un’attività può ben essere prevista nell’oggetto sociale – risultante dall’iscrizione sotto la voce “dati identificativi dell’impresa” – senza essere attivata poi in concreto.
Pertanto, il requisito dell’iscrizione alla camera di commercio per attività ricompresa nell’oggetto dell’appalto, come previsto dal bando e dal disciplinare di gara quali lex specialis, è finalizzato all’accertamento del concreto ed effettivo svolgimento, da parte del concorrente, dell’attività oggetto dell’affidamento.