Pallare

Stemma del Comune
Cittadina della Riviera, distesa in fertile zona pianeggiante alla foce del torrente Nimbalto, tra la via Aurelia che si snoda al ciglio della bella spiaggia e la ferrovia a monte. Il nome di Pàllare, situato nell'alta val Bormida, deriva da “Palera”, un misterioso albero forse simile alla quercia. Circondato da una natura incontaminata, conserva sei faggi monumentali nell'Alta valle di Biestro. Proprio in questi boschi, che offrono numerosi itinerari escursionistici a piedi o in mountain bike, vi sono le cosiddette “Pietre di Napoleone”, cinque grandi massi di arenaria accuratamente lavorati che fanno pensare a basamenti per qualche grande opera pubblica mai realizzata. Molto più antiche sono le incisioni rupestri sul sentiero per il Bric della Costa. Fondato in epoca romana, Pàllare divenne comune autonomo nel 1795, attuale territorio comunale si ebbe dalla fusione, nel 1929, con quello del’ex Comune di Biestro.

Frazioni

Biestro

Giorno festivo

25 aprile

Patrono

San Marco

Comune di Pallare

Telefono: 
019590250
Posta elettronica: 
Superficie: 
21.30 km²
Popolazione: 
957
Densità: 
45 abitanti/km²
Altitudine minima: 
380 m slm
Altitudine massima: 
1061 m slm

Torna indietro