Consulta Provinciale Femminile

In attuazione dell'articolo 46 dello Statuto, è istituita la Consulta provinciale femminile. La Consulta è un organismo consultivo e propositivo della Provincia, istituita per promuovere le iniziative e le attività volte a rimuovere gli ostacoli di diritto e di fatto che impediscono il pieno sviluppo della personalità delle donne e la loro effettiva partecipazione alla organizzazione politica, economica, sociale e culturale.
L'articolo 6 del Regolamento per la istituzione della Consulta dispone che essa è composta dalle rappresentanti dei gruppi consiliari provinciali, dalle organizzazione sindacali nazionali maggiormente rappresentative a livello provinciale, dalle associazioni fenmminili presenti nell'Albo provinciale delle associazioni e dei movimenti delle donne, nominati dal Consiglio provinciale. La Presidente della Commissione provinciale di parità e pari opportunità è componente di diritto della Consulta.

  • Silvia Bottaro Debenedetti Presidente
  • Sig.ra Terzi Paola Vice Presidente
  • Sig.ra Fadel Nadia Vice Presidente con funzioni vicarie
  • Sig.ra Raviola Emilia Segretaria
  • Prof.ssa Scorcucchi Schiesaro Marisa Presidente Onorario

La Consulta provinciale femminile, è stata nominata dal Consiglio provinciale con le deliberazioni n. 15 del 15/03/2010 e n. 27 del 29/04/2010 e successivamente modificata nella composizione con la deliberazione n. 31 del 27/05/2010, n. 52 del 28/09/2010, n. 72 del 21/12/2010, n. 6 del 08/02/2011, n. 15 del 04/03/2011, n. 22 del 19/05/2011, n. 45 del 28/07/2011, n. 7 del 02/02/2012, n. 82 del 27/12/2012, n. 6 del 07/03/2013, n. 45 del 24/09/2013 e n. 65 del 24/12/2013.