Frana di Murialdo, avvio lavori di ripristino della SP 51 Bormida Millesimo

Savona, 21 ottobre 2013.
Sono iniziati questa mattina i lavori di messa in sicurezza della parete franata sulla S.P. 51 "Bormida di Millesimo", al km 14+800, interrotta da una frana all’altezza della località Isolagrande di Murialdo.
“Da oggi partono i lavori che finalmente garantiranno la fine dei disagi che da troppo tempo gravano su tutti gli abitanti di questa Valle, ha dichiarato il Presidente della Provincia di Savona Angelo Vaccarezza. Una vicenda le cui origini sono legate alla frana del 24 dicembre 2010 che aveva comportato la chiusura della strada provinciale per oltre due mesi. A Febbraio 2011 erano iniziati i lavori di somma urgenza necessari alla costruzione di una variante provvisoria che aveva permesso la riapertura della viabilità nei primi del mese di Aprile 2011. A seguito delle richieste avanzate da questa Provincia, la Regione Liguria, nel Settembre 2011, aveva messo a disposizione le somme necessarie alla redazione del progetto complessivo, suddiviso in due lotti, per un importo totale di euro 3.500.000. Nel Febbraio 2013 sono state definitivamente finanziate le somme da parte della Regione Liguria, che hanno permesso la progettazione e l'affidamento del primo lotto dei lavori per un importo pari a complessivi euro 2.480.000. A Settembre 2013 sono stati definitivamente affidati i lavori all'impresa Impracom di Bastia di Mondovì che proprio oggi inizia gli interventi con circa dieci giorni di anticipo sulle previsioni. Il cronoprogramma dei lavori prevede che dopo dieci settimane, dall'inizio degli stessi, si costituirà una viabilità provvisoria che consentirà agli abitanti di transitare nel cantiere anche in situazione di allerta meteo. Dopo ventuno settimane si potrà avere una corsia equivalente a quella della variante provvisoria, che avrà la funzione di alleggerire il traffico della variante stessa in completa sicurezza.”

“Le opere di questo lotto prevedono la messa in sicurezza della parete e la ricostruzione della viabilità irrimediabilmente compromessa nell'evento franoso, ha dichiarato l'Assessore Roberto Schneck. Attualmente sono installati tre inclinometri messi in fase di progettazione, di cui uno, quello più in alto, ha evidenziato nell'ultima lettura uno spostamento di circa 1 cm. Ciò non è preoccupante in riferimento alla tipologia del progetto studiato, ma avvalora la nostra prima preoccupazione che la frana fosse particolarmente delicata e pericolosa. Con le opere in costruzione tali movimenti saranno scongiurati, ma comunque nell'esecuzione dei lavori è previsto l'installazione di un monitoraggio finale che garantisca la sicurezza. Il lavoro sarà eseguito attraverso una gradonatura del versante con 3 piani di circa 5 ml di larghezza e 4 scarpate di circa 15/20 mt l'una. Il tutto consolidato da cordoli intirantati e su pali. Verrà poi ricostruita la strada con la formazione di un muro a valle su pali e tiranti.

Nel progetto è anche previsto lo smontaggio del ponte Bailey, mentre il discorso della strada provvisoria verrà affrontato con il secondo lotto di importo pari ad euro 1.000.000 che prevederà l'ampliamento della sistemazione del versante delle aree già compromesse, ma non ancora franate.”

Lunedì, 21 Ottobre 2013

WebTV


I video sono a cura della WebTV della Provincia.
Contatti: webtv@provincia.savona.it

Link utili

Se sei interessato alle offerte di lavoro, alle chiamate pubbliche e altre informazioni sul mondo del lavoro, consulta il portale FormaLavoro


Sul sito Albo on-line della Provincia di Savona sono pubblicati tutti gli atti per i quali la normativa dispone la pubblicazione all'Albo Pretorio

Link utili

Radio PA Amica, notiziario radiofonico settimanale dedicato alle novità utili per il cittadino provenienti dalla Pubblica Amministrazione