Firmato l'accordo di programma per l'area di crisi industriale complessa del Savonese e Valbormida

In arrivo i finanziamenti ministeriali e regionali per industria, piccola e media impresa e politiche attive del lavoro.

Mercoledì 28 febbraio, in presenza del Vice ministro dello Sviluppo Economico, Teresa Bellanova, del Presidente della Provincia di Savona, Monica Giuliano, del consigliere provinciale, Alberto Ferrando, dell'Assessore regionale allo Sviluppo Economico, Edoardo Rixi e dell'Autorità portuale Tirreno Occidentale, è stato firmato a Roma l'Accordo di Programma per l’attuazione del Progetto di Riconversione e Riqualificazione Industriale (PRRI) dell'area di crisi industriale complessa del savonese.
L'accordo è finalizzato alla promozione e sostegno di iniziative imprenditoriali per la riqualificazione del tessuto produttivo esistente, l’aggregazione delle piccole e medie imprese e la loro collaborazione con le grandi aziende, la realizzazione di nuovi investimenti di diversificazione produttiva, il potenziamento della logistica connessa alle attività portuali, la formazione e il reimpiego dei lavoratori fuoriusciti dalle aziende in crisi.

Il Governo ha stanziato 20 mln€ a sostegno delle iniziative imprenditoriali, mentre 20,7 mln€ sono impegnati dalla Regione Liguria per la creazione di nuove imprese, ricerca e innovazione, politiche attive del lavoro. L'Autorità di sistema portuale anticipa circa 9 mln€ per opere infrastrutturali in attesa delle risorse che saranno messe in campo dal Ministero per le Infrastrutture e i Trasporti.
L'iter di formazione del PRRI è durato soltanto 17 mesi e nei prossimi 2-3 mesi saranno emanati i bandi nazionali e regionali per l'assegnazione dei finanziamenti.

Lunedì, 5 Marzo 2018