Funghi commestibili

Sul territorio della nostra provincia sono state fino ad oggi censite oltre 860 specie di funghi sulle 5000 circa dell'intero territorio nazionale (l'indagine ha interessato solo alcune aree ben delimitate, le leccese del finalese, i castagneti del monte Beigua e dei dintorni di Sassello, le faggete del Melogno, dell'Adelasia e del Bosco di Savona).

I funghi sono una componente essenziale degli ecosistemi, e svolgono un ruolo fondamentale nel preservare gli ambienti naturali. Anche il cercatore di funghi deve quindi avere il massimo rispetto per l'ambiente.
Per la ricerca dei funghi non devono essere utilizzati rastrelli, uncini o altri mezzi che possano danneggiare lo strato umifero del terreno; il bastone, che si consiglia a punta unica, non deve essere usato per smuovere il letto di foglie morte.
Una volta raccolti, i funghi non devono essere chiusi in sacchetti di plastica, ma delicatamente riposti in cesti di vimini o di legno intrecciato che ne permetta la dispersione delle spore.

Si sottolinea l'importanza di non distruggere in alcun modo i funghi non conosciuti o velenosi, che rappresentano anch'essi una preziosa componente del delicato ecosistema del bosco.

Allegati

Riferimento Servizio/Ufficio